L’Università della Terza Età di Montebelluna (UTEM) è nata nel febbraio del 1988 su iniziativa di una ventina di persone. L’intenzione principale dei fondatori era quella di collaborare, tramite la cultura, con il Centro sociale per “agevolare la continuità dell’inserimento degli anziani nella società” (art. 3 dello Statuto) e, in definitiva, per rompere il loro isolamento e alleggerirli dell’inevitabile tristezza della solitudine. È stata invece una grande sorpresa scoprire che, al posto di pochi vecchietti, si sono presentate moltissime persone (più di 150) niente affatto isolate o afflitte da solitudine, che avevano un acuto e profondo desiderio di aggiornarsi culturalmente. Il fenomeno era latente e l’UTEM, con questa iniziativa, lo faceva emergere. Negli anni successivi molte altre persone sono state attratte dall’idea, verificabile concretamente, che la cultura poteva essere una fonte di conoscenza e di piacere e, attraverso di essa, uno strumento e un’occasione per socializzare. Si può spiegare anche in questo modo come il numero iniziale di iscritti, in quindici anni, sia quasi triplicato. Che l’UTEM sia una vera scuola per adulti lo hanno capito bene anche gli amministratori comunali che, a qualsiasi orientamento appartenenti, hanno costantemente appoggiato l’UTEM, consentendole in alcuni casi l’uso gratuito delle strutture pubbliche e, in altri casi, a tariffe agevolate.

I FONDATORI DELL’UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ DI MONTEBELLUNA

Bruno Andolfato
Lina Bertini Durante
Aldo Bianchin
Lucia Borghero D’Alberton
Luciana Caberlotto Adami
Renato Cima
Diana Favaro Trinca
Lorenzina Galli Franco
Innocenza Indelicato Musumeci
Gregorio Piaia
Gianna Riva Castellani
Gisela Rosenow Bonfanti
Maria Pia Russo Masiero
Dora Speciale Puglisi
Miranda Vaccari Borghero
Carlo Zanatta
Franco Zizola

Il Consiglio direttivo per il triennio 2017-20 dell’Università della Terza Età di Montebelluna è così composto:

Presidente:
Lucio De Bortoli
Lucio De Bortoli è nato a Montebelluna. Docente di Letteratura Italia e Storia, si occupa di ricerca storica e di cultura del territorio. È membro del Comitato Scientifico dell’Istresco ed è autore di numerose pubblicazioni di storia sociale e di luogo. Ha partecipato a numerosi convegni storiografici e ha tenuto corsi di formazione e aggiornamento sulle fonti della ricerca. È stato assessore alla Cultura e all’Istruzione del Comune di Montebelluna dal 2002 al 2009.

Vice Presidenti: CIAN Paola

Direttore: ANDOLFATO Franco

Segreteria: COLOMBO Nicoletta – CASELLA Eros (posta)

Cassiere:

Responsabile CORSI: PERIZZATO AnnaMaria – CIAN Paola

GRUPPO CORSI: Andolfato, Pozzato, Indelicato, Musumeci, Arca, Savietto, Chilese, Casella, Andolfato Bruno….

RAPPORTI ISTITUZIONALI: Pozzato, Celli

STAFF TECNICO: Ezio Zanoni, Larcher, Savietto Gaetano

WEB: STECCA Maria Pia

RELAZIONI E RAPPORTI CON IL PUBBLICO: INCERTI Liliana

GITE: CIAN Paola

REVISORI  DEI CONTI:

Ivana Saccon
Francesco Carraro
Manuel Agostinetto

L’attività dell’Associazione è sostenuta da un gruppo di soci che, in modo volontario, si occupano della segreteria, dei programmi, della preparazione degli strumenti didattici e dell’assistenza ai corsi.
A far funzionare la nostra Università, oltre ovviamente ai membri del Consiglio direttivo, collaborano:

Bruno Andolfato (presidente onorario)
Edda Arca
Daniele Bof
Eros Casella
Marcello Cazzolato
Giuliana Dal Fabbro
Lanfranca Lago
Rino Facin
Innocenza Indelicato (presidente emerita)
Anna Maria Marotta
Anna Maria Perizzato
Maria Grazia Pozzato (presidente emerita)
Maria Pia Stecca
Alfonsina Viero
Marino Zecchini

Gaetano Savietto

Liliana Incerti

Mario Zavarise

Renata Piazzetta

Leggerini

Dell’Olio

Forcellini

Mària

Durante l’anno accademico il Gruppo corale dell’UTEM, costituito da una trentina di elementi, si ritrova per provare una volta alla settimana. Fondato nel 1990 e guidato per diversi anni da Odone Marchet, ha eseguito un repertorio di canti tradizionali italiani e veneti.
Dall’autunno 2005 alla primavera del 2011, sotto la direzione del maestro Giuseppe De Bortoli, ha incrementato l’attività corale con lo studio del flauto dolce e con nuove forme espressive. In questo periodo il repertorio si è volutamente differenziato dai cori di genere, con la scelta di brani di musica colta italiana e straniera.
Dall’autunno del 2011 la direzione è stata affidata alla M.a Mara Grespan.
Il coro allieta con le sue esecuzioni il pubblico che assiste alla cerimonia di chiusura dell’anno accademico in maggio e, all’occorrenza, esegue concerti fuori sede, portando un momento di svago agli ospiti di varie Case di riposo del territorio.
La scuola di disegno e pittura è formata da una trentina di allievi, suddivisi in due gruppi.
È diretta e ispirata dalla prof. Gilda Scarcia. Vincitrice di numerosi concorsi, organizza mostre molto ammirate a Villa Pisani, a Casa Roncato e, in feste particolari, nella Piazza Negrelli di Montebelluna.
Durante ogni anno accademico il Gruppo teatrale dell’UTEM, costituito da una ventina di attori, si riunisce una volta alla settimana sotto la guida del regista Roberto Conte.
Il programma spazia dal teatro dialettale a quello europeo (A. Campanile, D. Fo, C. Goldoni, Molière. P. Giacometti, E. Petrolini, G. Gallina, R. Salvatico, A. Durante, G. Rocca, A. Nicolai, C. Manzoni, A. Puddu, J.P. Alègre).
Recenti allestimenti del Gruppo teatrale: “La scuola”, “Cercasi famiglia”, “Il valzer del defunto Signor Giobatta”, “Centocinquanta la gallina canta”, “Il povero Piero”, “L’ospite”, “L’eredità”, “Erano un po’ nervosi”, “Le cognate”, “Vacanza in villa”, “Siamo tutti fratelli di Talia”, “Luci (e ombre) della ribalta” e così via.
Il gruppo si esibisce durante la cerimonia di chiusura dell’anno accademico in maggio.
Inoltre, in collaborazione con attori di diverse compagnie teatrali (Le Lune, Oberon…) si è presentato alla cittadinanza montebellunese in uno spettacolo intergenerazionale a cui ha assistito oltre un migliaio di persone.
Accanto alla compagnia teatrale, dal 2003, è attiva una Scuola di teatro che educa gli aspiranti attori alla dizione e alla recitazione.
La compagnia è stata fondata da Nina Martini Guarnier, che ne è stata per una decina d’anni la regista e l’autrice brillante di molti testi in dialetto montebellunese. Proprio per questa sua meritoria attività, nel 2004 le è stato dedicato il volume “Il teatro e la vita”, che costituisce una raccolta delle sue pièces.
Alcuni membri del Gruppo teatrale hanno recitato ospiti di altre compagnie o hanno fatto parte del gruppo “Veneto vivo”, in “El sass de le rasie”, “La brocca rotta”, “Sogno di una notte di mezza estate”, “Scarperi”, “Giulia”, ecc.

L’Università della Terza Età di Montebelluna fa parte, assieme ad altre 256 sedi, della FEDERUNI (Federazione Italiana tra le Università della Terza Età).

e-mail: info@federuni.it
sito: www.federuni.it